Jump to content

studio154

Amministratore
  • Content count

    252
  • Iscritto

  • Last visited

  • Days Won

    4

studio154 last won the day on Gennaio 4 2015

studio154 had the most liked content!

Community Reputation

104 Ottima

About studio154

  • Rank
    Staff Studio154

Informazioni Profilo

  • Località 
    Rome, Italy
  • Sesso
    Maschio
  • Interessi
    Studio Fotografico, Studi Fotografici, Attrezzatura Fotografica, Attrezzature Fotografiche, Produzioni Fotografiche, Noleggio Fotografico, Noleggio Studi Fotografici, Noleggio Attrezzature Fotografiche, Servizi Fotografici, Fotografia Professionale
    Italy Photography Studio, Photography Productions House, Photographers Professional Services, Photo Studio Rental, Photo studio to hire, Photography Studio Rome

Social Network

  • Blog
    https://studio154.it/blog-fotografia-studio154/
  • Google +
    https://plus.google.com/117537429764171078748/posts
  • Facebook
    https://www.facebook.com/studiofotograficoroma
  • Linkedin
    https://it.linkedin.com/in/studio154
  • Twitter
    https://twitter.com/studio154
  • Sito Web
    https://studio154.it
  • Flickr
    http://www.flickr.com/people/studio-fotografico-studio154/
  • Vimeo
    https://vimeo.com/studio154fotografiaroma
  • Youtube
  • Skype
    studio154

Recent Profile Visitors

9771 viste profilo
  1. Quando sentiamo parlare di sfondo verde (green screen) tutti pensiamo si stia parlando di una tecnica video utilizzata da videomaker e creatori di effetti speciali per film d'azione. Anche se è in parte vero, visto che in prevalenza l'uso a cui è destinato il "chroma Key" è quello, perché non utilizzare il green screen anche nella fotografia? A cosa servirebbe? Come possiamo farlo diventare un valido strumento utile a renderci la vita più facile e a migliorare la qualità dei nostri lavori fotografici commerciali? Nel cinema, nella TV, nell'elaborazione di rendering 3D per giochi e animazioni in genere il fondo verde o anche quello blu vanno alla grande ormai da tempo. Con il diffondersi dell'ecommerce, del marketing online al fotografo oggi vengono richiesti immagini da produrre in serie e tutto questo in tempi e a prezzi sempre più "risicati". Senza cadere nell'autolesionismo, stracciando i nostri prezzi e mettendo sotto i piedi la nostra dignità, c'è da dire che tutti gli strumenti e le tecniche che ci vengono incontro per aumentare la nostra produttività e battere la concorrenza vanno presi in seria considerazione. A questo punto per saperne di più ti rimando a questo interessante articolo appena pubblicato sul blog di Studio154, Studio Fotografico di Roma. Un articolo che ti rivelerà alcune semplici tecniche per ottenere il meglio dal green screen in fotografia. Dai subito un'occhiata, oltretutto potrai scaricare un fantastico e dettagliato schema di luce per green screen in studio che ti metterà al sicuro da errori grossolani.
  2. About me: Paola Cimmino

    Ciao Paola, sintetica ma efficace A volte bastano poche parole per presentarsi Scherzi a parte sei la benvenuta...
  3. Ciao Sara, Da quello che dici, riferendoti alle superfici riflettenti, potremmo immaginare che hai provato a fare le foto utilizzando un flash a saponetta o incorporato nella tua macchina e quindi a luce diretta. Questo comporterebbe l'inconveniente che ha descritto. Hai quindi 3 soluzioni da sperimentare: 1. Continuando ad utilizzare l'attrezzatura che noi immaginiamo tu abbia, prova a diffondere la luce, o puntandola sul soffitto o su una parete (possibilmente bianca o comunque chiara) evitando di puntarla direttamente sul punto di inquadratura. Questo presuppone però che il tuo flash abbia una luminosità sufficiente e che possa essere regolato automaticamente o anche manualmente per dare una potenza maggiore di luce. 2. A seconda di quella che definisci scarsa luminosità degli ambienti, potresti provare a lavorare con l'esposizione automatica e dunque con tempi di esposizione più lunghi. Questo però comporta quasi sempre, degli inconvenienti da tenere in considerazione: a- tempi di esposizione lunghi e quindi rischio di mosso (dovrai tenere la fotocamera ferma su un cavalletto o supporto stabile) b- aumento della grana dovuto all'aumento della sensibiltà del sensore. 3. Devi attrezzarti meglio: A. Acquistando o trovando un diffusore di luce per il tuo flash, sempre che il tuo flash abbia sufficiente potenza e che l'ambiente abbia pareti e soffitti chiari e neutri cromaticamente B. Acquistando o reperendo una macchina fotografica con una buona resa nelle basse esposizioni, che abbia quindi la possibilità di aumentare gli iso senza sgranare (parliamo di fotocamere professionali o semi-professionali) + un treppiedi C. Usando una luce continua diffusa (tipo led o cose del genere facili da diffondere) o un flash elettronico, potente a batteria, che ti offra la possibilità di montare diffusori e accessori adatti alla diffusione della luce Capirai che le ultime 2 soluzioni richiedono una spesa e quindi un investimento che in alcuni casi supererebbe anche qualche migliaio di euro. Queste sono alcune delle soluzioni, quelle più comuni. Detto ciò non conoscendo esattamente la situazione non possiamo suggerirti altro Se ci mandi una foto d'esempio potremmo aggiungere qualcosa in più. Visto che ci tiri per i capelli 😊 un ultimo suggerimento che potremmo darti è quello, prima di fare qualunque spesa, di fare delle prove noleggiando delle attrezzature e facendo i tuoi esperimenti prima di decidere cosa fare e cisa è meglio per te. Dai un'occhiata qui e consultaci se hai bisogno di consigli: https://www.forumdifotografia.com/store 😉👍
  4. Ciao Letizia, se hai già consultato le indicazioni del buon Roberto Tomesani su TAU Visual già sei a buon punto. Le informazioni contenute nell'estratto è più che affidabile, forse è l'unica fonte attendibile riguardo al settore fotografico. In ogni caso devo confermarti che le cose stanno così come dici e cioè che i lavori commerciali (non pubblicitari) diventano proprietà del cliente tranne che non ci sia un accordo preventivo tra le parti (è un accordo che può essere stipulato anche successivamente). Di solito il fotografo si riserva sempre il diritto di utilizzare le immagini per promuovere la propria attività ma certamente non per rivenderle a terzi o trarne profitto. Chiedere al cliente è sempre cortese e non vedremmo per quale ragione il cliente dovrebbe non darti questa semplice concessione, magari sarebbe carino inserire il link al sito dello stesso e anche una citazione
  5. presentazione

    Ciao "greco", benvenuto tra noi. Diciamo che da questo momento partirai da 1, hai già fatto un passo avanti Scherzi a parte se hai bisogno di suggerimenti, consigli o altro non esitare a pubblicare i tuoi post? A presto.
  6. Ciao Capelake, la risposta potrebbe sembrare banale ma il sistema più semplice e immediato sembra essere il cloud offerto da GoogleDrive e da applicazioni come DropBox e cose del genere. Puoi esattamente fare tutto ciò che chiedi ma ad un patto però, che paghi lo spazio occupato. Cioè questi servizi sono offerti gratuitamente fino ad una certa quota di spazio oltre quella quota bisogna spendere qualche soldino. Ovviamente ci sono le controindicazioni: per esempio se gestite file di grandi dimensioni il tempo di upload e download potrebbe diventare infinito... se i file hanno dimensioni contenute (max 5Mb) allora potreste farcela. I vantaggi sono che chiunque, con i relativi permessi abilitati, può accedere da qualunque dispositivo e da qualunque parte del mondo, inqualunque momento potendo condividere immagini, note, idee e quant'altro. In alternativa ci sono sistemi hardware che possono essere condivisi in locale e/o in remoto con prestazioni eccezionali in ftp ma in remoto il problema si presenterebbe più o meno nella stessa forma. Photoshelter è più adatto alla presentazione e alla vendità di files/immagini quindi è più rivolto ad un mercato di stock e non di condivisione..
  7. Per le comparazioni, se possiamo suggerirti, vai qui e dai un'occhiata. Il sito è in lingua inglese ma non dovrebbe essere complicato tradurre. Trovi, prezzi, rating, valutazioni etc. http://www.dpreview.com/products/compare/side-by-side?products=canon_efs_18-135_3p5-5p6_is_usm&products=canon_10-22_3p5-4p5
  8. Certo che puoi permetterti per noi sarà un piacere... Hai verificato il tempo di ricarica del flash? di solito per fare una cosa come quella che hai descritto c'è bisogno di utilizzare flash con una potenza significativa e con tempi di ricarica velocissimi. Considera che per ottenere alcuni tipi di scatto sequenziali si può arrivare a spendere anche diverse decine di migliia di euro... forse il tuo flash non è poi così veloce A presto
  9. Ciao buongiorno, dai un'occhiata a questa pagina del forum sembrerebbe fatta apposta per te http://www.forumdifotografia.com/topic/204-macchina-fotografica-per-bambini-come-scegliere-la-migliore/ I prezzi e i modelli potrebbero essere cambiati visto che sono in continuo aggiornamento ma almeno acquisirai subito indicazioni utili. E poi, visto che si tratta di fotografia per bambini ti suggeriamo di dare un'occhiata qui. Troverai un utile ebook gratuito per tuo nipote Il Manuale di Fotografia per i Bambini (GRATIS!) Ciao e in bocca al lupo
  10. Noleggio Fotografico

    Noleggio Attrezzature Fotografiche, Affitto Studi Fotografici, Affitto Sala di Posa. Produzioni Fotografiche.
  11. Archivio provvisorio di immagini da classificare e da utilizzare come test.
  12. Ciao Angelo, dai un'occhiata qui e compara le 2 macchine... sicuramente queste recensioni potranno aiutarti anche perché sono le più affidabili di quelle che trovi sul web... http://www.dpreview.com/search?query=Fujifilm+X-2ES+ http://www.dpreview.com/products/compare/side-by-side?products=fujifilm_xt10&products=fujifilm_xe2s
  13. Ciao Farfy, se ti riferisci al comporre "slide-show" e cioè una sequenza di fotografie che scorrono una dietro l'altra ci sono un'infinità di programmi che lo fanno. Per farlo manualmente (ma anche in automatico se hai un po' di pratica con la programmazione) uno di quelli che è considerato migliore è Envira Gallery oppure Nextend Pro, oppure ancora Slideshowpro. In ogni caso ti lascio questa lista di possibili candidati: Soliloquy Royal Slider LayerSlider Slider PRO Slider Revolution Slide Deck 2 Se invece ti riferisci al fatto di inserire immagini fotografiche all'interno di un vero e proprio filmato video (+24fps) allora devi utilizzare un qualunque programma per il montaggio di video e filmati. Ne trovi un'infinità in giro e molti di loro sono gratuiti (ovviamente per fare cose semplici) Sappi che esistono anche servizi-online che ti danno la possibilità di creare video con le tue foto in remoto e cioè senza che tu debba fare nulla se non inserire le immagini. Al resto ci pensa il software. Animoto è uno di questi Prova e facci sapere
×