Jump to content
Forum di Fotografia Professionale

Elio

Moderatore
  • Content Count

    37
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

103 Ottima

2 Followers

About Elio

  • Rank
    Studio154
  • Birthday 06/05/1958

Informazioni Profilo

  • Name
    Elio Leonardo Carchidi, Fotografo Professionista a Roma
  • Sesso
    Maschio

Profile Fields

  • About Me

    <p>
    <span style="color:#000000;"><span style="font-size:12px;"><strong>Fotografo Professionista sin dagli anni '80.<br>
    Lavora a Roma nel suo Studio Fotografico Privato</strong></span></span><br><span style="color:#000000;"><span style="font-size:12px;"><strong>situato in Via Sicilia, 154 (Via Veneto)</strong></span></span><br><span style="color:#000000;"><span style="font-size:12px;"><strong>Specializzato nel Ritratto Artistico di Personaggi Famosi</strong></span></span><br><span style="color:#000000;"><span style="font-size:12px;"><strong>ha collaborato con le più prestigiose Testate Nazionali</strong></span></span><br><span style="color:#000000;"><span style="font-size:12px;"><strong>ed internazionali. Ha lavorato per e con molte Aziende</strong></span></span><br><span style="color:#000000;"><span style="font-size:12px;"><strong>nel settore dell'Hairstyling, Beauty e Cosmesi.</strong></span></span><br><span style="color:#000000;"><span style="font-size:12px;"><strong>Dal 2006 gestisce lo Studio Fotografico Studio154</strong></span></span><br><span style="font-size:12px;"><span style="color:#000000;"><strong>del quale è Amministratore Unico e Titolare.</strong></span></span><br><br><span style="font-size:12px;"><span style="color:#808080;"><strong>Photographer since 1980.<br>
    He works in his Photography Studio<br>
    downtown Rome near Via Veneto.</strong></span></span><br><span style="font-size:12px;"><span style="color:#808080;"><strong>Portrait Specialist Photographer he works</strong></span></span><br><span style="font-size:12px;"><span style="color:#808080;"><strong>with all the best Editorial Magazines in Italy</strong></span></span><br><span style="font-size:12px;"><span style="color:#808080;"><strong>and alla over the world.</strong></span></span><br><span style="font-size:12px;"><span style="color:#808080;"><strong>Since 2006 he works as manager in your</strong></span></span><br><span style="font-size:12px;"><span style="color:#808080;"><strong>own Photo Studio Studio154</strong></span></span>
    </p>

    <p>
    <span style="font-size:12px;"><span style="color:#808080;"><strong>VISITA IL SITO</strong></span></span>
    </p>

    <p>
    <span style="font-size:12px;"><span style="color:#808080;"><a href="https://www.eliocarchidi.com/" rel="external nofollow"><strong>https://www.eliocarchidi.com/</strong></a></span></span>
    </p>

Social Network

  • Your Website
    https://www.eliocarchidi.com/
  • Facebook
    https://it-it.facebook.com/elio.leonardo.carchidi/
  • Twitter profile
    https://twitter.com/#!/eliocarchidi/
  • Linkedin profile
    https://it.linkedin.com/in/eliocarchidi/

Recent Profile Visitors

12,718 profile views
  1. Version 1.0.0

    6 downloads

    Un manuale GRATUITO (pdf 5Mb) con 10 suggerimenti preziosi per la sposa e per lo sposo alla ricerca del migliore fotografo. Una check-list completa di appunti e cose da fare per evitare di incappare in un ERRORE IRREPARABILE. Accedi al forum: puoi scaricare [GRATIS!] tutti i reports e fare mille altre cose in più! Accedi per scaricare il file Un Vademecum da tenere sempre a portata di mano sul proprio Smartphone, Tablet e Pen-Drive. ASSOLUTAMENTE GRATUITO! SCARICALO SUBITO DA QUI... Accedi al forum: puoi scaricare [GRATIS!] tutti i reports e fare mille altre cose in più! Accedi per scaricare il file
  2. Version 1.0

    147 downloads

    REPORT FOTOGRAFICO GRATUITO Accedi al forum: puoi scaricare [GRATIS!] tutti i reports e fare mille altre cose in più! Accedi per scaricare il file Fotografare in studio: Come realizzare un servizio fotografico in studio (senza avere uno studio fotografico) Suggerimenti per realizzare fotografie professionali spendendo poco o niente! Presentazione Potenzialmente ci sono molti motivi per i quali potresti essere interessato alla lettura di questo articolo, ma a parte quello ovvio, che è il fatto che provi interesse per la fotografia in studio, credo che la ragione principale per cui ti trovi qui a leggere è perché ti senti eccitato al solo pensiero di poter realizzare un vero e proprio servizio fotografico 'professionale' in uno studio fotografico. Potrebbe piacerti farlo per mettere alla prova la tua abilità come fotografo oppure perché qualcuno ti ha appena chiesto di scattargli delle foto e l’occasione è davvero ghiotta. Scommetto pure che molte di quelle persone che insieme a te leggeranno questo report di fotografia non hanno mai svolto una sessione fotografica completa in una sala di posa e non hanno mai realizzato delle fotografie in uno studio fotografico attrezzato. Se qualcuno lo ha fatto, magari, è perché ha frequentato una scuola di fotografia, un corso o un workshop fotografico. Sono dunque sicuro che molti di voi, ognuno per ragioni diverse, non hanno mai sperimentato la fantastica esperienza di gestire il proprio servizio fotografico in piena autonomia... Accedi al forum: puoi scaricare [GRATIS!] tutti i reports e fare mille altre cose in più! Accedi per scaricare il file Scopri i prezzi del noleggio fotografico e crea il tuo preventivo su questo forum. Clicca qui per iniziare
  3. Quando si inizia a fare il Fotografo capita spesso che, pur di farlo, pur di mettersi alla prova, si scende a compromessi, per così dire, poco convenienti se non addirittura del tutto sconvenienti. Il proprio lavoro e le proprie conoscenze vengono "svendute" o addirittura "regalate" con l'alibi e nella speranza che quella fatica (gratuita) verrà in futuro in qualche modo ripagata. In parte è comprensibile. Ancora non si è avuto tempo di acquisire sicurezza ed esperienza sufficiente ad evitare i tanti "tranelli" che il mercato tende. È capitato a tutti, anche a me, quindi nulla di particolarmente scandaloso! Fotografi, perchè non svendersi? 5 buoni suggerimenti per sopravvivere alla Fotografia Se però qualcuno, quando ho iniziato, mi avesse fornito qualche valido consiglio e qualche valido suggerimento magari avrei risparmiato un pò di tempo prima di arrivare a comprenderlo da solo sulla mia pelle. Voglio allora provare a condividere con te alcune idee che si sono consolidate in me, nel tempo, e delle quali oggi sono fermamente convinto. Non pretendo di dettarti regole e "comandamenti" voglio solo aiutarti a riflettere su alcuni atteggiamenti che potresti inconsapevolmente assumere e che potrebbero danneggiarti. 1. Evitare di sottovalutarsi per guadagnarne in autostima Evidentemente se ci siamo messi alla prova e ci stiamo dedicando a svolgere il nostro lavoro di Fotografo vuol dire che ci consideriamo in grado di poterlo fare. Magari abbiamo studiato e abbiamo già superato alcune prove pratiche che ci hanno dimostrato che siamo in grado di farlo. Questo è importante poichè, viceversa, rischieremmo di essere un più megalomani che fotografi. Se ci "mettiamo in gioco" vuol dire, quindi, che ci consideriamo bravi o almeno bravini. Se siamo "coscientemente" convinti di questo dovremo anche sapere che, in giro, ci stanno tanti Fotografi più bravi ed esperti di noi. Questo servirà a farci stare con i piedi per terra e a farci fare una ragionevole valutazione economica del nostro lavoro confrontandola con quella di altri. Allora, ragioniamo: se qualcuno ci chiama per fare un lavoro vuol dire che ne ha bisogno e che, tutto sommato, riconosce la qualità del nostro lavoro e le nostre capacità. Non siamo allora da buttare via! Questo aiuta a far crescere la propria autostima e ad evitare di sottovalutare le nostre possibilità. 2. Badare sempre, sin dall'inizio, alla propria reputazione Sottovalutarsi una volta, e quindi svendersi, fa correre il rischio, quasi certo, di continuare a farlo per parecchie volte ancora. Chi suggerirà il tuo nome a colleghi e amici parlerà loro del tuo "prezzo basso" e di quanto costi poco. Di solito "i procacciatori d'affari" si fanno forti della loro furbesca capacità di "abbattere i costi". Una svista del genere basterà a posizionarti in una fascia economica bassa e sarà difficile e faticoso convincere il tuo nuovo cliente su un eventuale "aumento dei prezzi" che vorrai applicare ai tuoi futuri servizi fotografici. Meglio quindi rinunciare ad un lavoro oggettivamente sottopagato che non correre questo rischio. 3. I Clienti cattivi non ti faranno mai guadagnare Esserti svenduto anche una sola volta e aver fatto girare la voce che costi poco attirerà tanti clienti cattivi che ti sceglieranno solo perchè costi poco e non per il tuo valore effettivo. Questi giocheranno proprio sulla leva psicologica del ricatto economico e sfrutteranno al meglio le tue qualità. Forse avrai qualche cliente in più ma dovrai dedicare maggiore fatica ottenendo bassissimo guadagno. 4. Dare l' addio alle Motivazioni Quando ti renderai conto di lavorare di più guadagnando poco o nulla, prima o poi scatterà in te la molla della demotivazione. Caleranno gli stimoli e ti passerà la voglia di fare il Fotografo con conseguenze magari più serie sul tuo stato psicologico e motivazionale. Il vero rischio è di veder saltare tutto. Sogni, speranze e ambizioni. Perdere l'entusiasmo per quello che si fa potrebbe rappresentare la fine della tua carriera. 5. Il confronto con gli altri Accorgersi di aver lavorato tanto avendo fornito grande utilità al cliente ma non avendo guadagnato praticamente nulla, ti costringerà (inevitabilmente - è umano) a fare dei confronti con i colleghi che ti hanno preceduto e con chi ha lavorato al tuo fianco (modelle, truccatore,etc.). Apprendere di aver guadagnato quanto o addirittura meno di una persona che ha oggettivamente lavorato meno, o quantomeno fornendo meno utilità o che ha addirittura lavorato peggio di te rischierà di farti cadere nello sconforto e la tua autostima andrà a farsi friggere. CONCLUSIONE: All'inizio di ogni carriera è comprensibile correre questo tipo di rischio. Si è ancora dubbiosi e incerti. Non si hanno grandi sicurezze. L'importante è che questa fase non duri a lungo o che duri il meno possibile per poter limitare danni irreparabili. Nel dubbio, sarà meglio rinunciare a qualche proposta di lavoro sconveniente per evitare di cadere nella rete di qualche cliente "furbacchione" ( e ce ne stanno!) che di sicuro prima o poi ti troverai ad incrociare sulla tua strada. Una buona idea sarebbe quella di chiedere aiuto a qualcuno più esperto di te che possa consigliarti. Il lavoro di Fotografo è un lavoro che si svolge, quasi sempre, da Free-lance o, quando e se le cose vanno un pò meglio, nella veste di libero imprenditore. Se davvero vuoi fare seriamente questo lavoro tieni sempre conto di quelli che sono gli investimenti necessari per le attrezzature e per tutto il resto sommando a questi costi, ovviamente, le spese per tasse e oneri vari. Il nostro, come qualunque altro lavoro, non può essere regalato perchè perchè nessun lavoro può essere svolto senza un equo e ragionevole profitto. A questo noi dedicheremo tutto il nostro tempo sottraendolo ad altre cose importanti della nostra vita. Prosit! Elio Leonardo Carchidi Potrebbe interessarti leggere anche: Diventare Fotografo Professionista Come si diventa Fotografo Lascia qui sotto un tuo commento su questo articolo! View full articolo
  4. Scusate se mi intrometto... la discussione mi sembra un pò curiosa... se non sbaglio Finlay cerca un software che interpreti le sue intenzioni e che traduca in "azioni" ciò che lui pensa... Bene. Ancora non ci siamo arrivati! Anch'io lo desidero ma con tutto l'impegno che ci metto non riesco a reperirlo. Voglio dire che, per quanto la tecnologia ci possa venire incontro e ci renda la vita più semplice, non può farci (almeno per ora) smettere di lavorare del tutto. Mi sorge un dubbio (insisto sul termine "dubbio"): non c'è rischio che si perda più tempo a pensare a come fare le cose senza alcun spreco di energia che a farle davvero? Le soluzioni al problema sono state già ampiamente fornite sia da Najaru che da Stefano. Magari se proprio Finlay non ci si vuole applicare può delegare altri oppure attendere per qualche anno. Certamente tra qualche anno non faremo più nulla. Ci penseranno le macchine. Anche in Fotografia! La mia non è una polemica è una pura osservazione dei fatti!
  5. Ti riferisci all'uso delle famigerate "Curve di Bezier"? Croce e delizia dei programmi per la gestione dei vettori... Potrebbe esserti utile un video del genere: Ovviamente partendo da lì ne trovi molti altri ancora...
  6. Tenere la mano sotto l'ottica è una buona cosa... di certo la migliore! Il punto fermo però è che dobbiamo puntare prima di tutto a non fare assumere al bambino una posizione "viziata" e che l'importante è che l'ottica e la fotocamera siano il più stabili possibile! Da quando esistono le ottiche auto-focus ovviamente le cose sono un pò cambiate. Pensa un pò come sono cambiate le cose: Con le vecchie fotocamere, con messa a fuoco manuale, ovviamente la mano doveva essere posizionata in maniera tale da poter fare anche il movimento di rotazione. L'autofocus ha reso più comodo anche questo aspetto. Qualche anno fa attraverso l'obiettivo andavano controllati, oltre alla messa a fuoco, anche i diaframmi e, nel caso di ottiche fotografiche ad otturatore centrale, anche i tempi di esposizione. Tutto con una sola mano (la sinistra di solito) mentre l'altra era pronta sullo scatto. Non badare molto alle immagini che vedi sul manuale... alcune di queste, forse sbagliando, hanno il solo scopo di creare un'associazione di idee con l'argomento trattato. Ricorda che a breve (forse settembre) la guida andrà estesa e completata e quindi il tuo suggerimento sarà uno di quelli che prenderò in considerazione in maniera più approfondita... Grazie per le tue preziose osservazioni che servono di certo a migliorare...
  7. Con la mano sinistra? Ma l'obiettivo si tiene sempre con la mano sinistra (per i destri ovviamente). La destra impugna la fotocamera e con la mano sinistra si "controlla" l'ottica fotografica sopratutto se parliamo di teleobiettivi e comunque di ottiche molto lunghe e pesanti. Devi perdonarmi ma non riesco a cogliere il senso...
  8. Ciao Najaru, non ti nego che la domanda non è proprio chiarissima Forse intendevi dire, più semplicemente, mio figlio è mancino come fa ad impugnare la macchina fotografica? Se la domanda è questa dovrei invitarti a rivolgere questa domanda a tutte le case produttrici di Macchine Fotografiche che non curano questo aspetto pure importante Dal nostro punto di vista, quello che ci interessa, è che l'obiettivo da raggiungere è quello di fare in modo che la fotocamera, e quindi il fotografo, rimangano più "fermi" possibile. E anche in equilibrio oltre che dritti. Bisognerà quindi suggerire al bambino una postura tale da non fargli assumere posizioni di equlibrio instabile e da evitare tensioni muscolari (altrimenti anche lui non incomincerà a "tremare"). Insomma il nostro bel cervello ci aiuta tantissimo nell'adattarci alle varie situazioni. Vedrai che da solo troverà la posizione corretta. Il nostro compito sarà quello di suggerirgli il fine da raggiungere Ciao e grazie
  9. Mi sono cimentato nello scrivere qualche suggerimento su come fare fotografie più belle con la chiara intenzione di rivolgermi esclusivamente i bambini ma in verità, buttando giù questi semplici appunti, ho capito che invece avrei dovuto parlare anche ai genitori. Questo non perchè questi ultimi siano necessariamente più talentuosi e capaci dei propri figli ma perchè credo che per un bambino ogni cosa diventa più semplice quando la condivide con i propri genitori. Allora questa semplice Guida di Fotografia è scritta per i bambini ma và letta sopratutto dagli adulti. Molte delle cose che troverete al suo interno forse le conoscete già e non è mia intenzione convincervi che leggendo questa guida diventerete dei bravissimi fotografi o, peggio, che per i vostri figli si apriranno così le porte della ricchezza e del successo. I suggerimenti contenuti in essa non possono promettervi tanto. Posso però garantirvi che tutto quello che leggerete vi sarà di grande aiuto per insegnare ai Vostri Bambini come imparare a Fotografare meglio. Considerate questa Guida / Manuale / Vademecum di Fotografia come un regalo da parte mia per i Vostri bambini che altro non potrà dare loro che sani stimoli costruttivi. Comunque vada di certo leggerla non farà male. Sicuramente molto meno di una merendina al cioccolato! SCARICA LA GUIDA DELLA FOTOGRAFIA PER I BAMBINI GRATIS Perchè non leggi la recensione sul SOLE24ORE? View full articolo
  10. IL MANUALE DI FOTOGRAFIA PER I BAMBINI! a.btnBlue{ background:#36518f; background:-moz-linear-gradient(top,#8c9cbf 0%,#546a9e 50%,#36518f 50%,#3d5691 100%); background:-webkit-gradient(linear,0 0,0 100%,color-stop(0,#8c9cbf),color-stop(0.5,#546a9e),color-stop(0.5,#36518f),color-stop(1,#3d5691)); border:1px solid #172d6e; border-bottom:1px solid #0e1d45; -moz-border-radius:5px; -webkit-border-radius:5px; border-radius:5px; -moz-box-shadow:inset 0 1px 0 0 #b1b9cb; -webkit-box-shadow:inset 0 1px 0 0 #b1b9cb; box-shadow:inset 0 1px 0 0 #b1b9cb; color:#fff; font-family:"helvetica neue",helvetica,arial,sans-serif; font-size:16px; font-weight:bold; padding:7px 10px 8px 10px; text-decoration:none !important; text-align:center; text-shadow:0 -1px 1px #000f4d; width:150px}a.btnBlue:hover{ background:#2f477d; background:-moz-linear-gradient(top,#7f8dad 0%,#4a5e8c 50%,#2f477d 50%,#364c80 100%); background:-webkit-gradient(linear,0 0,0 100%,color-stop(0,#7f8dad),color-stop(0.5,#4a5e8c),color-stop(0.5,#2f477d),color-stop(1,#364c80)); cursor:pointer; text-decoration:none !important}a.btnBlue:active{ -moz-box-shadow:inset 0 0 20px 0 #1d2845,0 1px 0 #fff; -webkit-box-shadow:inset 0 0 20px 0 #1d2845,0 1px 0 #fff; box-shadow:inset 0 0 20px 0 #1d2845,0 1px 0 #fff; cursor:pointer; text-decoration:none !important}http://studio154.it/studio_fotografico_studio154/il-manuale-della-fotografia-per-i-bambini-guida-gratuita/']SCARICA ORA E GRATIS!" class="btnBlue">' Eccolo, come promesso ho appena pubblicato la "Prima Guida di Fotografia per i Bambini". E' solo l'inizio di un (speriamo) lungo e proficuo discorso. Sto già da tempo lavorando alla futura versione di questo manuale della fotografia per i bambini che avrà a corredo immagini, disegni e schemi per rendere più semplice e divertente l'apprendimento delle tecniche fotografiche. Oggi inizia per me un percorso molto gratificante. Puoi scaricarla in anteprima da quì!
  11. Version I ediz. (2012)

    55 downloads

    Accedi al forum: puoi scaricare [GRATIS!] tutti i reports e fare mille altre cose in più! Accedi per scaricare il file Una guida semplice per i bambini e per i genitori. Come muovere i primi passi nella fotografia e come ottenere fotografie più belle seguendo i semplici suggerimenti di un fotografo esperto. Un manuale/vademecum da portare sempre con te per imparare a realizzare fotografie splendide con pochi accorgimenti pratici e teorici. Il download di questa primissima edizione di questa guida di fotografia per i bambini è gratuito. CLICCA SUL PULSANTE DOWNLOAD CHE TROVI SOPRA! Puoi anche scaricarlo da qui: Il manuale della fotografia per i Bambini Accedi al forum: puoi scaricare [GRATIS!] tutti i reports e fare mille altre cose in più! Accedi per scaricare il file Una nuova guida più approfondita e corredata con immagini e schemi tecnici è in fase di preparazione e sarà distribuita nel prossimo autunno. Se vuoi ricevere maggiori informazioni contatta l'autore oppure registrati alle sue Newsletter: Iscriviti alla lista per ricevere GRATIS gli aggiornamenti Scrivi a Elio L. Carchidi A cura di Elio Leonardo Carchidi
  12. Da questo deduco che hai capito bene di cosa stiamo parlando. In effetti la regola dei 3/4 stop di scarto va applicata anche in questo caso... si dovrà quindi avere cura di non inquadrare il soggetto su uno sfondo molto chiaro e/o molto luminoso ma scegliendone uno che come scarto di eposizione rientri nei valori suddetti. Se noti bene infatti si parlava di "ombrellone" translucido termine con il quale intendevo che comunque avrebbe dovuto far passare una certa quantità di luce. Meglio se chiaro per evitare le dominanti di colore. E' davvero difficile declinare in poche parole tutte le variabili che intervengono in questo tipo di ripresa che rappresenta sempre in effetti una condizione molto critica. Dovremmo parlare di flash e/o di luce artificiale di supporto come di pannelli di schiarita da mettere davanti al soggetto ma il discorso si allarga... Vale sempre la regola dei 3/4 stop di differenza (che in alcuni casi può salire anche sino ad un valore di 7 punti) Se ti va comunque facciamolo...
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. Terms of Use